Sessione consiliare di marzo

 

CONSIGLIO GRANDE E GENERALE 15-20 MARZO

SEDUTA DI MERCOLEDI' 15 MARZO

Il sistema bancario  e finanziario, Aqr, Npl e le ultime iniziative del governo su Cassa di Risparmio sono al centro del dibattito con cui si apre la prima giornata di lavori consiliari. Il primo intervento è quello del segretario di Stato per le Finanze, Simone Celli, che compie un lungo riferimento sul settore bancario.  In particolare, il Segretario spiega che la conclusione del processo di valutazione degli attivi bancari è imminentema “non rappresenta assolutamente il punto di arrivo, bensì il punto di partenza per la predisposizione e la realizzazione di un piano di consolidamento e di sviluppo dell’intero comparto finanziario”. E sugli Npl  anticipa all'Aula l'intenzione del governo di volerli gestire “sotto la stretta supervisione e il rigido controllo dello Stato”.  Segue poi un lungo dibattito, in cui l'opposizione critica l'operato del governo e di maggioranza, l'iniziativa su Cassa di risparmio annunciata ai gruppi lunedì scorso e anche la proposta di riforma della legge sullo sviluppo. Il dibattito viene interrotto per la pausa serale e proseguirà in seduta notturna.

SEDUTA DI VENERDI' 17 MARZO

Nella seduta odierna il Consiglio Grande e Generale nomina il Dirigente dell'Authority sanitaria: con 34 preferenze viene infatti designato Gabriele Rinaldi, ottenendo più voti rispetto agli altri nominativi portati all'attenzione dell'Aula ieri, in apertura del relativo comma dal segretario di Stato per la Sanità, Franco Santi.            Concluso il dibattito sula relazione e sulla nomina del dirigente dell'Authority, i consiglieri affrontano l'ultimo comma all'ordine del giorno, la ratifica dei decreti delegati-decreti legge. Ratificati quelli non scorporati, in particolare, i lavori si concentrano sul decreto legge  n.108 “Modifiche al Regolamento del Corpo della Gendarmeria”. Su di esso si sviluppa un lungo dibattito e che termina con la ratifica: 39 i voti a favore, 5 contrari, 9 astenuti.

Nel corso della discussione del decreto, inoltre la maggioranza presenta un Odg che traccia una road map di interventi in tema di pubblica sicurezza e organizzazione dei corpi di polizia. In dettaglio l'ordine del giorno impegna, tra l'altro, l'esecutivo  “a porre in essere entro giugno le forme più idonee per consentire la copertura legale a tutela degli agenti nell’esercizio delle loro funzioni” e “a provvedere entro ottobre alla dotazione ai Corpi di mezzi, attrezzature, vestiario e tecnologie necessari per garantire una maggiore efficienza ed efficacia nel contrastare la criminalità”. Inoltre, il testo dà mandato al governo “di sottoporre al Consiglio Grande e Generale, entro il 2017, un Testo Unico in materia di ordine pubblico e pubblica sicurezza, una revisione generale dei Regolamenti dei Corpi;una revisione dell’organizzazione complessiva del Dipartimento di Polizia”. L'Ordine del giorno viene infine approvato con 34 voti a favore e 17 contrari. 
I lavori si chiudono sulla discussione del decreto Decreto Delegato n.107 “Modifiche al Decreto Delegato 24 luglio 2014 n.116 - Provvedimenti in materia di Start Up ad alta tecnologia” che riprenderà nella giornata di lunedì.  A riguardo, viene comunicato all'Aula che, per accordo dei gruppi, la seduta si aprirà alle 15 invece che alle 13 del pomeriggio.

Portale Ufficiale della Repubblica di San Marino

Powered by Ariadne / CMS