Questo sito verrà spento nelle prossime settimane e non è più sottoposto ad aggiornamento. Potete trovare tutte le informazioni istituzionali sul nuovo portale www.gov.sm che è già attivo

Commissione Europea approva il documento sui rapporti con San Marino, Andorra e Monaco

 

La Commissione Europea ha approvato ieri il testo del “Rapporto al Parlamento Europeo, al Consiglio, al Comitato Economico e Sociale Europeo e al Comitato delle Regioni sulle Relazioni dell’Unione Europea con il Principato di Andorra, il Principato di Monaco e la Repubblica di San Marino: opzioni ai fini della loro partecipazione al mercato interno”.
Il documento adottato dalla Commissione Europea fa seguito a un anno particolarmente intenso di lavoro, che si è sviluppato a livello politico, diplomatico e tecnico fra San Marino e l’Unione Europea sulla base del Rapporto del 20 novembre 2012 della Commissione Europea e delle Conclusioni adottate dal Consiglio dell’Unione Europea il 20 dicembre successivo, sulle relazioni fra l’Unione Europea e i Principati di Andorra e di Monaco e la Repubblica di San Marino.
Questo Rapporto, che, come viene precisato nella sua introduzione, risponde quindi all’invito contenuto nelle citate Conclusioni del Consiglio Europeo, è stato elaborato sulla base delle consultazioni avvenute da parte dell’Unione Europea con i Paesi di piccole dimensioni territoriali e con i Paesi dell’AELS/SEE (Associazione europea di libero scambio/Spazio economico europeo) e integrato con le informazioni raccolte in occasione delle visite effettuate, nel marzo 2013, da apposite Delegazioni del Servizio europeo per l’Azione Esterna (SEAE) e dei Servizi della Commissione Europea nei tre Paesi, successivamente completate con le risposte fornite da tali Paesi a un ampio e dettagliato Questionario sulle loro legislazioni e sulle loro capacità amministrative.
Alla luce di tali consultazioni e verifiche, il Rapporto della Commissione Europea, riprendendo in esame le due opzioni indicate, in particolare, nei precedenti citati documenti, per il rafforzamento delle relazioni dell’UE con i tre piccoli Stati (partecipazione allo Spazio economico europeo o negoziazione di uno o più Accordi di associazione tra la UE e questi Paesi), dopo averne approfondito i termini e le relative analisi riafferma la volontà della Commissione Europea di allacciare relazioni più strette con i Principati di Andorra e di Monaco e con la Repubblica di San Marino mediante, in particolare, la loro partecipazione al mercato interno dell’UE, considerando che la realizzazione di uno o più Accordi di associazione sia l’opzione più fattibile.
Il documento aggiunge che il campo di applicazione e il contenuto di tale/tali Accordo/i potrebbero comprendere anche altri settori oltre a quelli relativi al mercato interno ed essere adattati al fine di rispondere sia alle esigenze dell’UE che alle specificità e alle situazioni particolari di ciascuno dei Paesi di piccole dimensioni territoriali.
Pertanto, il documento della Commissione Europea raccomanda che l’opzione “Accordo-quadro di Associazione”, che dovrebbe includere, se necessario, anche disposizioni adattate alla situazione specifica di ciascuno dei tre piccoli Stati, costituisca una base per il rafforzamento delle loro relazioni con l’UE, indicando una serie di principi di fondo che dovrebbero costituire la base per la negoziazione di tale Accordo.
Il Rapporto della Commissione Europea, dopo la trasmissione anche al Gruppo EFTA, sarà sottoposto al Consiglio dell’Unione Europea, che entro il mese di dicembre prossimo adotterà le sue Conclusioni in merito.
Il Segretario di Stato per gli Affari Esteri, Pasquale Valentini, ha preso atto con compiacimento dell’importante documento approvato dalla Commissione Europea, che costituisce un ulteriore e significativo passo in avanti per il consolidamento delle relazioni di San Marino con l’Unione Europea e una base quindi fondamentale per poter giungere, mediante i successivi sviluppi e gli appositi negoziati, a un risultato reciprocamente vantaggioso sotto l’aspetto economico e sociale sia per il Paese che per l’Unione Europea, costituendo una risposta molto vicina alle aspettative che il Governo e il Paese avevano manifestato per una migliore integrazione europea di San Marino, e ha anticipato che il Rapporto sarà quindi sottoposto, nei prossimi tempi, all’opportuna valutazione del Congresso di Stato e delle forze politiche e consiliari.

UFFICIO STAMPA
SEGRETERIA DI STATO AFFARI ESTERI
San Marino, 19 novembre 2013/1713 d.F.R.

Portale Ufficiale della Repubblica di San Marino

Powered by Ariadne / CMS