Questo sito verrà spento nelle prossime settimane e non è più sottoposto ad aggiornamento. Potete trovare tutte le informazioni istituzionali sul nuovo portale www.gov.sm che è già attivo

Viaggi all'estero, quali problemi per un paese terzo

 

La Segreteria di Stato per gli Affari Esteri, facendo riferimento alle notizie uscite di recente sugli organi di stampa e su internet in merito al problema riscontrato da diversi sammarinesi intenzionati a spostarsi all’estero per motivi di studio o lavoro, specifica che i cittadini sammarinesi, appartenenti ad un Paese terzo rispetto all’Unione Europea, sono soggetti alle procedure di immigrazione solitamente applicate dagli Stati membri se intendono lavorare, soggiornare, trasferire la loro famiglia o studiare nell'UE.

I cittadini sammarinesi possono viaggiare liberamente nell’Unione Europea e non è loro preclusa a priori la possibilità di accedere al mercato del lavoro dell’Unione Europea. Tuttavia l’ottenimento del lavoro è particolarmente complicato per i cittadini non comunitari a causa dell’obbligo di ottenere un visto di lavoro prima della partenza e delle relative procedure per farne richiesta anche in capo ai datori di lavoro, che finiscono così di fatto per essere scoraggiati ad impiegare un cittadino non comunitario.

Il Governo è pienamente consapevole delle implicazioni e problematiche derivanti dall’attuale situazione di Stato terzo e considera prioritario il tema della partecipazione di San Marino alla libera circolazione delle persone, che sarà affrontato, al momento opportuno, nell’ambito del negoziato per la conclusione di uno o più Accordi di Associazione tra l’Unione Europea e i tre piccoli Stati d’Europa (Monaco, Andorra e San Marino). In sede negoziale, il Governo di San Marino mirerà a garantire al Paese e ai suoi cittadini la piena partecipazione di San Marino a tale libertà, alla stessa stregua di quanto avviene per gli Stati membri.

Parallelamente, per venire incontro alle richieste dei giovani sammarinesi, la Segreteria di Stato per gli Affari Esteri ha in corso negoziazioni con Paesi al di fuori dell’Unione Europea per concludere accordi per il rilascio di visti della durata di un anno per motivi di vacanza-lavoro ed ha previsto, con la Legge n. 118/2015, la possibilità di garantire la reciprocità di trattamento nel rilascio di permessi di soggiorno specifici per programmi vacanza/lavoro con gli Stati con cui concluderemo questo tipo di accordi.

La Segreteria di Stato per gli Affari Esteri ricorda, inoltre, che sul sito www.esteri.sm nella sezione dedicata ai Visti turistici è possibile trovare informazioni di carattere generale al fine di programmare in anticipo viaggi per soggiorni turistici o d’affari. Tali informazioni sono suscettibili di continui aggiornamenti e modifiche, sia in quanto il Paese di destinazione può variare, anche senza darne comunicazione, le condizioni in materia di entrata e di soggiorno, sia in relazione al mutamento di vari fattori – anche di carattere naturale - non sempre prevedibili.

Ogni Paese emana le proprie leggi in modo autonomo, anche quelle riguardanti le modalità di ingresso e di soggiorno. Le Ambasciate e i Consolati dei Paesi di destinazione informano in merito alle disposizioni legali vigenti nel proprio Stato e rilasciano i visti, se necessario. Per richieste specifiche, in particolare per soggiorni prolungati di natura non turistica, i cittadini sammarinesi devono rivolgersi direttamente alle Ambasciate dei Paesi di destinazione, che forniscono, direttamente o attraverso apposite agenzie per i visti, le informazioni sulla base delle specifiche richieste avanzate dagli interessati. Il sito www.esteri.sm contiene la lista delle Rappresentanze diplomatiche e consolari accreditate presso San Marino, che gli interessati possono contattare e il Dipartimento Affari Esteri è disponibile a fornire assistenza ogniqualvolta emergano problemi o particolari difficoltà.

Il Dipartimento Affari Esteri è disponibile a fornire chiarimenti ed aggiornamenti ai seguenti numeri: 0549.88.22.10 - 88.21.56.

San Marino, 27 aprile 2016/1715 d.f.R.

Portale Ufficiale della Repubblica di San Marino

Powered by Ariadne / CMS