Questo sito verrà spento nelle prossime settimane e non è più sottoposto ad aggiornamento. Potete trovare tutte le informazioni istituzionali sul nuovo portale www.gov.sm che è già attivo

Seduta consiliare del 20 marzo

 

CONSIGLIO GRANDE E GENERALE 15-20 MARZO

SEDUTA DI LUNEDI' 20 MARZO         

Nell'ultima giornata dei lavori consiliari di Marzo, il Consiglio Grande e Generale si conclude con il saluto di congedo della Reggenza che è anche un congedo dalla politica dei due Capi di Stato uscenti, Fabio Berardi e Marino Riccardi. Anche per questo al loro intervento seguono i saluti e i ringraziamenti sentiti del segretario di Stato per gli Affari Interni, Guerrino Zanotti, così come dei capigruppo.

Nel pomeriggio i lavori sono ripresi dall'esame dell'ultimo dei decreti rimasti all'ordine del giorno per la ratifica. Si tratta del decreto delegato n.107, che interviene sui provvedimenti in materia di Start up ad alta tecnologia, portato in Aula dal segretario di Stato Andrea Zafferani. Il provvedimento viene quindi ratificato con 29 voti a favore e 20 contrari

Ultimo punto affrontato dall'Aula sono i due Ordini del giorno presentati in Comma Comunicazioni.

Il primo è del Pdcs e mira ad impegnare il Congresso di Stato “alla promozione di un confronto nell’ambito della Commissione Consiliare Permanente Affari Esteri circa i criteri da adottarsi per la futura nomina di agenti diplomatici non di carriera”.  Ad illustrarlo è Pasquale Valentini che registra come, nelle ultime convenzioni  con diplomatici non di carriera presentate in Commissione Esteri, emergano delle novità rispetto al passato, ovvero “compiti richiesti ai candidati che vanno ben oltre quelli di un ambasciatore, perché si dice che diventa persona di riferimento rispetto all'internazionalizzazione e che dovrà collaborare con la Segreteria per proporre linee di indirizzo per implementare lo sviluppo economico”. Nel confronto richiesto quindi, il Pdcs auspica sia spiegato il perché di “questo cambio di rotta”. Risponde il segretario di Stato Guerrino Zanotti, in sostituzione del segretario Affari Esteri, Nicola Renzi- assente per impegni istituzionali- assicurando già dalla prossima seduta della Commissione consiliare la disponibilità al confronto dello stesso segretario di Stato e motivando così l'orientamento contrario all'Odg del Pdcs che infatti viene infine respinto con  31 voti contrari e 23 favorevoli.

Esito diverso invece per l'Ordine del giorno presentato dai gruppi di maggioranza, ma sottoscritto da tutte le forze consiliari,  contro il bullismo e il cyberbullismo che viene invece approvato all'unanimità. L'Odg in sintesi impegna il Congresso di Stato, tra le altre cose, a coinvolgere enti, scuole, servizio minori e commissioni competenti nel monitoraggio del fenomeno a San Marino così come a realizzare campagne di sensibilizzazione nonché a riferire entro l'anno sullo stato dell'arte del fenomeno e delle attività messe in campo in una seduta congiunta delle Commissioni consiliari Affari Interni e Sanità. 

Tutta la documentazione inerente le sedute consiliari è pubblicata in www.consigliograndeegenerale.sm

Portale Ufficiale della Repubblica di San Marino

Powered by Ariadne / CMS